VENTI LUNE DI CARTONE

15,00  Iva inc.

“Venti Lune di Cartone” di Alessio Michelotti
Una Produzione “Non Solo Pezzi di Legno”
EDIZIONI “Il Teatro Che Cammina”
240 Pagine con foto a colori.
ISBN 978-88-942653-0-9

Tag:

Descrizione

 

 

Nelle venti storie raccolte in questo libro è raccontato un incredibile paesaggio umano, un campionario unico di personaggi surreali, vite votate al paradosso, artisti che hanno sempre messo al primo posto la libertà di creare e di condividere con il pubblico della strada il proprio talento, seguendo l’istinto, perseguendo il piacere, coltivando le più improbabili virtù.

Così eravamo negli anni ’90 un po’ tutti noi, popolo del Teatro che Cammina. Inventori di arti e professioni inverosimili, gente che si faceva strada da sola, fuori dai sentieri battuti. Liberi pensatori, ciarlatani per vocazione, appassionati esploratori delle frontiere dell’arte di vivere.

Nelle venti edizioni di Non Solo Pezzi di Legno, Festival dell’Arte di Strada di Ceolini, si può ricostruire la storia del nostro vagabondaggio e della nostra folle maniera di fare spettacolo.

Il nostro era un popolo di apprendisti stregoni al quale era stata concessa la scena non tanto perché dimostrasse eccezionali doti, ma perché si impegnasse a celebrare insieme agli spettatori il rito di un “teatro magico”, di un teatro sognante e leggero come la brezza della sera, fatto di niente, pura poesia.

 

L'AUTOREAlessio Michelotti

Alessio Michelotti, scrittore, performer e memoria storica del teatro di strada italiano è Direttore dell’Associazione Nazionale Arti Performative e amministratore dell’Associazione Internazionale Open Street aisbl, Bruxelles. Ha diretto e dirige festival di rilievo nel panorama nazionale del teatro di strada. 

Dal 1995 al 2004 è stato attivo come artista fondando la compagnia Teatro Inerte.

 

 

CONTENUTO DEL VOLUME

Prologo

 

I. La provincia, i filò e le teste di legno (dalle note di Gabriele Rossetti)

Burattinai a Nord-Est (Alberto de Bastiani)

Il miracolo dell’arte di strada (Alessandro Gigli)

Un milione nel cappello (Adrian Bandirali)

Il signor Bonaventura (Roberto Leopardi)

 

II. Le carovane e i pionieri (dalle note di Gabriele Rossetti)

L’anno del cavallo (Amilcare Dolimano 'Santosh')

Fanali sulla Scena (Jorg Fisher, Angelika e Sarah Georg 'Teatro Schabernach')

Sul filo dell’utopia (Andreas 'Valentin' Heacker)

Il battesimo del clown (Jean Menigault 'Méningue')

I colori della strada (Toto De Angelis 'Straccetto', dalle note di Federico Pillan)

 

III. I professionisti della strada (dalle note di Gabriele Rossetti)

Senza batter ciglio (Alessio Michelotti)

Faccia da mimo (Vito Garofalo)

Carpe diem (Urana Marchesini) 

L’artista riluttante (Peter Weyel)

Allergici al rame (Edoardo Mirabella)

 

IV. I saltimbanchi del nuovo millennio (dalle note di Gabriele Rossetti)

Il camper più lungo (Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani 'Nando & Maila')

Oltre la pista (Milo Scotton e Olivia Ferraris 'Milo & Olivia')

Tra Scilla e Cariddi (Sandro Tani 'Badabimbum Band')

Il volo della farfalla (Pietro Rasoti e Luigi Sicuranza)

Un buffone da cassonetto (Luigi Ciotta)

Elisir per il libero pensiero (Matthias Martelli)

 

Epilogo