Quindici anni fa il Festival Il Teatro Che Cammina con il progetto TWO WORLDS CIRCUS sostenuto dal Fondo Europeo per lo Sviluppo, contribuì – primo tra i festival italiani, a rilanciare in Italia ed in Europa il Circo Acrobatico Africano. Nel primo anno del suo nuovo ciclo, non poteva mancare una delle produzioni più interessanti e di maggior successo di questo filone. Si tratta di una Co-produzione Italo – Keniota diretta da Alessandro Serena. 

Black e Blue non sono solo colori ma soprattutto stati d’animo. E Brother non è solo una parola ma un modo di essere. Cinque acrobati in stile americano ma con l’africa nel sangue inseguono i capricci di una scalcagnata radio d’epoca che trasmette brani Rhythm & Blues e mettono in scena la loro incredibile carica di energia con un repertorio vastissimo di discipline acrobatiche. Tra limbo, salti mortali e piramidi umane questa band composta da equilibristi, sbandieratori e danzatori con fuoco, sulle note della colonna sonora del leggendario film presenta uno spettacolo adatto a un pubblico universale, dove a parlare sono la musica e il virtuosismo acrobatico. Diverse formazioni di artisti hanno già conquistato gli applausi di decine di migliaia di spettatori in tutta Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *